Elezioni e par condicio

La legge n.28/2000 detta la disciplina per i programmi di informazione e comunicazione politica, distinguendo fra due diversi periodi: quello non elettorale, e quello elettorale. L'attività del Corecom sul versante della comunicazione politica riguarda sia i periodi di campagna elettorale o referendaria, durante i quali è tenuto a svolgere la verifica del rispetto della cosiddetta “par condicio” introdotta dalla Legge 28/2000 (testo coordinato) così come modificata dalla Legge 313/2003, sia i periodi non interessati da campagna elettorale o referendaria, durante i quali collabora con la sede toscana della Rai alla programmazione delle tribune politiche tematiche a diffusione regionale. Chiamate ad applicare la normativa sono, per la RAI, la Commissione parlamentare di vigilanza e, per le televisioni e le radio private, l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. La disciplina della comunicazione politica sulle emittenti locali è stata modificata dal nuovo Codice di Autoregolamentazione, che ribadisce il ruolo di vigilanza del Corecom liberalizzando però la messa in onda dei messaggi politici autogestiti a pagamento.
La legge n. 249 del 1997 individua nella tutela del pluralismo uno dei compiti principali dell'Autorità nel settore radiotelevisivo.
In periodo non elettorale Commissione e Autorità, previa consultazione, emanano due distinti regolamenti (per l'Autorità è la delibera n. 200/00/CSP); in occasione di ogni singola consultazione elettorale, i due organismi provvedono ad emanare specifici regolamenti.

 

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l’emittenza radiotelevisiva locale
Vademecum sulla par condicio

Referendum confermativo 29 marzo 2020
ATTENZIONE. In data 5 marzo 2020 il Consiglio dei Ministri ha deciso di rinviare lo svolgimento del Referendum costituzionale previsto per il 29 marzo. La nuova data sarà comunicata entro il prossimo 23 marzo.

Con Decreto del Presidente della Repubblica del 28 gennaio 2020 (pubblicato nella GU serie generale n. 23 del 29 gennaio 2020) è stato indetto il Referendum popolare confermativo della legge costituzionale recante “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari” approvata dal Parlamento.I relativi comizi sono convocati per il giorno di domenica 29 marzo 2020.

Per informazioni:
Dott. Giacomo Amalfitano - Tel. 0552387838 -  g.amalfitano@consiglio.regione.toscana.it